solidarietà

Malato, i colleghi gli regalano le ferie per non farlo licenziare

E’ successo a Carrara, Giovanni operaio di 61 anni presso l’industria chimica Omya, ad un anno dalla pensione si ammala per una grave lesione alla cornea e non può più recarsi al lavoro.

Da 30 anni svolge sempre lo stesso compito presso la multinazionale chimica che lavora il granulato, cioè la polvere di marmo estratto dalle Alpi Apuane, non ha mai fatto 1 giorno di assenza per malattia, ma da agosto 2017 è costretto a stare lontano dal posto di lavoro causa questo brutto infortunio alla cornea.

Data la sua anzianità può restare in malattia 10 mesi, fino a marzo 2018, dopo di chè si presentano davanti 2 strade, entrambe pessime: aspettativa non retribuita oppure addirittura il licenziamento.

Ad un anno dalla pensione Giovanni rischiava di essere licenziato ma ecco che gli vengono in soccorso 60 colleghi che creano un fondo solidarietà ferie che, dopo non poche vicissitudini legali, viene accettato dalla multinazionale.

La scorsa settimana Giovanni è tornano al lavoro per un giorno e ha potuto così  usufruire delle ferie arretrate (84 giorni) a cui saranno “attaccate” le altre sessanta donate dai colleghi. “Ero così giù e preoccupato – racconta Paladino – i miei colleghi mi hanno fatto un grandissimo regalo, li abbraccio tutti”.

Giovanni potrà grazie alla donazione delle ferie da parte dei suoi colleghi, farsi curare e andare in pensione il primo aprile del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter